David 2017: tutti i vincitori

28 marzo 2017

Anche quest’anno i David di Donatello 2017 hanno celebrato in maniera emozionante e spettacolare il cinema italiano grazie al grandissimo lavoro portato avanti da Sky Cinema e grazie soprattutto all’industria cinematografica italiana che, in parte, ha saputo rinnovarsi. Alla fine il film uscito trionfatore dai David 2017  è stato La pazza gioia di Paolo Virzì, a cui vanno anche i premi per la regia e la migliore attrice protagonista per la grandissima prova di Valeria Bruni Tedeschi, che durante il discorso di ringraziamento non è riuscita a trattenere l’emozione.

Ci sono stati, però, due film che hanno ricevuto più statuette (6 per la precisione): Veloce come il vento di Matteo Rovere e Indivisibili di Edoardo De Angelis, entrambi in lizza fino all’ultimo per la vittoria finale come miglior film.

Il premio per il miglior attore protagonista a Stefano Accorsi (vincitore già nel 1999 per Radiofreccia). La miglior attrice non protagonista è Antonia Truppo per Indivisibili, che aveva già vinto il David l’anno scorso nella stessa categoria per Lo chiamavano Jeeg Robot. Il miglior attore non protagonista invece è Valerio Mastandrea per Fiore mentre, dopo la travolgente performance sul palco, Roberto Benigni è stato premiato con il David alla carriera.

david di donatello

Ecco tutti i vincitori dei David di Donatello 2017:

Miglior Film: La pazza gioia di Paolo Virzì

Migliore Regista a Paolo Virzì per La pazza gioia

Migliore Attrice Protagonista a Valeria Bruni Tedeschi per La pazza gioia

Migliore Attore Protagonista a Stefano Accorsi per Veloce come il vento

Miglior Attirce Non Protagonista a Antonia Truppo per Indivisibili

Miglior Attore Non Protagonista a Valerio Mastandrea per Fiore

Migliore Produttore ad Attilio De Razza e Pierpaolo Verga per Indivisibili

Migliore Documentario a Crazy for Football di Volfango De Biasi

Migliore Cortometraggio ad A casa mia di Mario Piredda

Migliore Autore Della Fotografia a Michele D’Attanasio per Veloce come il vento

Migliore Regista Esordiente a Marco Danieli per La ragazza del mondo

Migliore Canzone Originale ad “Abbi Pietà Di Noi”, musica e testi di Enzo Avitabile per Indivisibili

Migliori Effetti Digitali ad Artea Film & Rain Rebel Alliance International Network per Veloce come il vento

Migliore Montatore a Gianni Vezzosi per Veloce come il vento

Miglior Scenografo a Tonino Zera per La pazza gioia

Miglior Film dell’Unione Europea a Io Daniel Blake di Ken Loach

Miglior Film Straniero ad Animali notturni di Tom Ford

Migliore Musicista a Enzo Avitabile per Indivisibili

Migliore Suono ad Angelo Bonanni, Diego De Santis, Mirko Perri e Michele Mazzucco per Veloce come il vento

Premio David Giovani al film In guerra per amore di Pierfrancesco Diliberto

Migliore Acconciatore a Daniela Tartari per La pazza gioia

Migliore Truccatore a Luca Mazzoccoli per Veloce come il vento

Migliore Costumista a Massimo Cantini Parrini per Indivisibili

Migliore Sceneggiatura Adattata a Gianfranco Cabiddu, Ugo Chiti e Salvatore De Mola per La stoffa dei sogni

Migliore Sceneggiatura Originale a Nicola Guaglianone, Barbara Petronio ed Edoardo De Angelis per Indivisibili

  • condividi:

News

effe

“effe – Periodico di altra narratività” numero sette

“effe – Periodico di altra narratività” numero sette

Archivio