Libri

Narratore e narrazione

Indizi di inattendibilità nella prosa contemporanea

di / 18 marzo 2022

Tanto negli studi narratologici di matrice strutturalista, ampliamente radicati nella teoria letteraria italiana, quanto in quelli di indirizzo «postclassico» (su cui si è diffusamente espresso Stefano Ballerio) ricopre una posizione [leggi]

Tra muri e soffitti

“Niente di vero” di Veronica Raimo

di / 14 marzo 2022

«Mio fratello muore tante volte al mese». Di rado si leggono incipit che racchiudono in sé già l’intera essenza del romanzo, ed è questo il caso di Niente di vero [leggi]

Il quotidiano trionfo dell’assurdo

A proposito di “Orientamento” di Daniel Orozco

di / 9 marzo 2022

C’è una donna in un grosso supermercato di un centro commerciale. Il suo obiettivo è il reparto dei biscotti, verso cui si trascina spinta da una pulsione quasi erotica. Peccato [leggi]

La vocazione che ci siamo scelte

Una conversazione a partire da “Vita segreta delle emozioni” e “Lingua madre”

di / 7 marzo 2022

Riprendono le nostre conversazioni tra scrittori e scrittrici, e questa volta ospitiamo Maddalena Fingerle e Ilaria Gaspari. La prima ha esordito lo scorso anno con il romanzo Lingua madre (Italo [leggi]

“Rogozov”, un romanzo inaffidabile

Intervista a Mauro Maraschi

di / 2 marzo 2022

Rogozov di Mauro Maraschi (TerraRossa Edizioni, 2021) riporta la vicenda umana di Ruggero Gargano, fervente  oppositore della medicina occidentale che per sé e per la figlia Ania sposa il credo [leggi]

Una vita da mediano

Su “Altre aspettative” di Alessio Schreiner

di / 28 febbraio 2022

Altre aspettative (Ensemble, 2021) è il primo romanzo di Alessio Schreiner, sceneggiatore romano classe ’71 che ha pubblicato racconti sulle riviste «Effe», «Achab», «Nuovi Argomenti», «Oblò» e nelle antologie Vinyl [leggi]

Se i numeri ignorano le donne

A proposito di “Invisibili” di Caroline Criado Perez

di / 24 febbraio 2022

«Vedere nel maschio l’essere umano predefinito è uno dei fondamenti della struttura sociale umana». In tutti i campi di ricerca, dalla medicina all’antropologia, dalla storia ai sistemi di sicurezza, i [leggi]

La voce della notte

A proposito di “Lampreht” di Kazimir Kolar

di / 21 febbraio 2022

«Non ci spaventiamo più a morte, andiamo alla morte. Le malattie sono per l’uomo la strada più breve per tornare a se stesso». Così afferma il principe Sarau in Perturbamento, [leggi]

Luce e colori in Faulkner, Joyce e Camus

Un uso semantico

di / 17 febbraio 2022

In tempi di progressiva marginalità e perdita di prestigio della critica letteraria, al cui orizzonte di esplicitazione e coscienza spesso si preferisce sostituire il ruolo subalterno e inappropriato di supporto [leggi]

News

effe

“effe – Periodico di altre narratività” numero dieci

“effe – Periodico di altre narratività” numero dieci

Archivio