InLibreria

L’ambiguità della verità

Intervista a Livio Milanesio, autore del romanzo “La verità che ricordavo”.

di / 22 maggio 2018

Piemonte, 1944. Due giovani fratelli, Michele e Dino, vengono fatti prigionieri dai fascisti. Per loro inizia l’incubo della deportazione in Germania e del lavoro forzato. Tuttavia, per il più giovane [leggi]

Una città d’inchiostro e di ricordi

Intervista a Michele Turazzi, autore di “Milano di carta”

di / 17 maggio 2018

Milano diventa di carta, si fa racconto e si immagina attraverso grandi autori del ’900. Milano underground dei Navigli, la meraviglia della Scala e le rovine della guerra, la Milano [leggi]

La realtà è sopravvalutata

“Cometa” di Gregorio Magini

di / 14 maggio 2018

Da qualche giorno tiene banco – attraverso interventi e riflessioni varie – il dibattito sul fantastico italiano. La categoria di fantastico agisce in modo sotterraneo nella letteratura italiana – basti [leggi]

L’industria delle mostre

"Contro le mostre" di Tomaso Montanari e Vincenzo Trione

di / 10 maggio 2018

Contro le mostre è un pamphlet scritto a quattro mani da Tomaso Montanari e Vincenzo Trione uscito nell’ottobre del 2017 nella collana Vele per Einaudi. «Nasce da un’urgenza quasi “politica”», [leggi]

Prima della distopia

“Il grido” di Luciano Funetta

di / 8 maggio 2018

Percorrere le strade del racconto dell’inquietudine è una delle sfide più interessanti della narrativa contemporanea. Soprattutto perché queste strade devono essere meticolosamente progettate con l’abilità di chi dissemina il percorso [leggi]

Guida patriottica dell’Islanda

“Atlante leggendario delle strade d’Islanda” di Jón R. Hjálmarsson

di / 3 maggio 2018

Pronti per partire alla volta dell’Islanda? Percorreremo la statale n. 1 islandese, accompagnati dalla guida scritta dallo storico Jón R. Hjálmarsson, Atlante leggendario delle strade d’Islanda (Iperborea, 2017) tradotta in [leggi]

Il lavoro frammentato

“La gente per bene” di Francesco Dezio

di / 2 maggio 2018

La letteratura industriale vive una storia sotterranea: quando pensi sia sparita si coagula in nuove formazioni, produce ennesime filiazioni. È il caso di Andrea Cisi con La piena e Francesco [leggi]

La mistica della felicità

"I favolosi anni '85" di Simone Costa

di / 30 aprile 2018

«Per un istante un pensiero gli attraversò la mente, il concetto alla base de I favolosi anni ’85, e cioè che il meglio fosse passato e rievocarlo in ricordi privi [leggi]

Disgregazioni familiari

“Il contrario delle lucertole” di Erika Bianchi

di / 24 aprile 2018

Tutto ruota intorno alla famiglia. Tante storie, ogni giorno, sia nel bene che nel male, riconducono alla famiglia. Qualche volta le ascoltiamo dagli altri, amici, colleghi, parenti, televisione, talaltra siamo [leggi]

La lingua del trauma

A proposito di “La carne” di Emma Glass

di / 20 aprile 2018

Il trauma è un motore letterario potente, riviverlo e narrarlo nel corpo del testo è pratica di molti autori. Tuttavia, quando si immagina un trauma, vi sono diversi modi per [leggi]

L’insostenibile inadeguatezza dell’essere

“Tutto quello che è un uomo”, raccolta di racconti di David Szalay

di / 17 aprile 2018

È uscito nell’autunno dello scorso anno Tutto quello che è un uomo (Adelphi, 2017), il primo libro dello scrittore canadese di origini ungheresi David Szalay a essere pubblicato in Italia. [leggi]

News

effe

“effe – Periodico di altra narratività” numero otto

“effe – Periodico di altra narratività” numero otto

Archivio