ReMind

Le domande della malattia

“Fratelli” di Carmelo Samonà

di / 8 aprile 2019

«Vivo, ormai sono anni, in un vecchio appartamento nel cuore della città, con un fratello ammalato. Nessun altro abita con noi, e le visite si fanno rare. Ultimi rimasti di [leggi]

Cosa sarebbe successo se

Il gioco del destino in "4321" di Paul Auster

di / 25 marzo 2019

Sliding doors, impossibile non conoscerlo. Per un’intera generazione ha rappresentato un memo sulle scelte giuste e sbagliate, sulle conseguenze delle nostre azioni – e delle azioni altrui – sulla nostra [leggi]

Annuska, la pittrice ripudiata

Magda Szabó, “Affresco”

di / 10 dicembre 2018

Esistono scrittori che hanno patito sulla loro pelle che cosa significa non avere la libertà di fare letteratura. Penso soprattutto ai russi: Pasternak, Solženicyn, Bulgakov, per fare alcuni esempi. Magda [leggi]

I bambini di Dagerman

A proposito di “Perché i bambini devono ubbidere?”

di / 28 novembre 2018

Quelli di Perché i bambini devono ubbidire? sono testi indipendenti anche se accomunati da un tema che Stig Dagerman ebbe a cuore durante tutto il suo purtroppo breve periodo di [leggi]

Disperata, allegra brigata

Arto Paasilinna, “Piccoli suicidi tra amici”

di / 20 agosto 2018

Piccoli suicidi tra amici (titolo originale Hurmaava joukkoitsemurha, 1990) edito da Iperborea nel 2006 è un romanzo grottesco e irriverente dello scrittore finlandese Arto Paasilinna. Ogni anno, mediamente, millecinquecento finlandesi [leggi]

Bratislava, secolo XXI

Jana Beňová, "Cafè Hyena"

di / 18 maggio 2018

Nell’ambito del ciclo di incontri “Europa in circolo”, progetto europeo che intende diffondere e ampliare la conoscenza reciproca delle culture e delle lingue nazionali, è stato presentato il libro della [leggi]

Gli unici con un po’ di immaginazione

Yuval Noah Harari, "Sapiens. Da animali a dèi"

di / 23 aprile 2018

Leggo prevalentemente narrativa e soltanto tre o quattro volte l’anno prendo in mano qualche saggio, secondo l’estro del momento. Non avendo una solida cultura scientifica posso permettermi solo saggi divulgativi [leggi]

Quando la Francia abbandonò chi credeva in lei

Arthur Koestler, “Schiuma della terra”

di / 22 gennaio 2018

A volte le personalità degli autori, l’abbondante dose di narcisismo, la voglia di autoassoluzione e resa dei conti che affiorano negli scritti autobiografici li rendono poco affidabili, ancora di più [leggi]

Jonathan Coe e la ricerca dell’identità

A proposito di “I terribili segreti di Maxwell Sim”

di / 6 novembre 2017

Che Jonathan Coe conosca i più oscuri segreti dell’universo maschile è un fatto innegabile. Eppure il suo romanzo d’esordio era tutto al femminile: Donna per caso (Feltrinelli, 2003) era la [leggi]

News

effe

“effe – Periodico di altre narratività” numero nove

“effe – Periodico di altre narratività” numero nove

Archivio