LaCritica

“Ragazzi di vita”,
in una vita fatta di uomini

Il primo romanzo di Pier Paolo Pasolini pubblicato da Garzanti nel 1955

di / 11 luglio 2019

Tolstoj definisce il popolo come qualcosa di indomabile, selvaggio. Imporgli un freno da far rispettare è impossibile. È pura entità libera da costrizione: il suo confine tra marginalità e degrado [leggi]

Maestro americano

L’importanza di Sherwood Anderson

di / 20 maggio 2019

Spesso si cita Sherwood Anderson (1876-1941) soltanto per riferirsi a un autore capace di influenzare la fortuna letteraria di altri ben più conosciuti al grande pubblico. È così che si [leggi]

Perdonami
mentre il giorno muore

“Riposa, Coniglio” di John Updike, ultimo capitolo della tetralogia di Harry Angstrom

di / 16 maggio 2019

Nel saggio con cui si apre la versione Einaudi di Sei ricco, Coniglio, Julian Barnes traccia una mappatura della carriera di John Updike a partire dalla notizia della sua morte. [leggi]

Perdere tutto

“L’anno del pensiero magico” e “Da dove vengo” di Joan Didion

di / 29 aprile 2019

«La vita cambia in fretta. La vita cambia in un istante. Una sera ti metti a tavola e la vita che conoscevi è finita. Il problema dell’autocommiserazione». È l’inizio dell’opera [leggi]

Per cosa stiamo invecchiando

“Sei ricco, Coniglio” di John Updike

di / 11 aprile 2019

Ci sono: un uomo, una donna e un ragazzo, poi ancora il traffico, l’odore di benzina, l’inflazione che puoi quasi annusare nell’aria, gli amici, le auto. Ci sono i vivi [leggi]

Le intenzioni fallite

Perché “M. Il figlio del secolo” di Antonio Scurati non è il libro di cui Scurati parla.

di / 4 febbraio 2019

«Nella parte che ho letto fino adesso, sono più o meno a metà, il Mussolini che viene fuori è un Mussolini più intrigante di come io l’avevo sempre vissuto». Sono [leggi]

Tutte le luci sono spente

A proposito di “Il ritorno di Coniglio” di John Updike

di / 24 gennaio 2019

Sono passati dieci anni dalla prima fuga di Coniglio. Anni difficili, questi, «di sgobbo alla linotype, di indizi di debolezza, di un cedimento nell’insignificante». Sono stati gli anni d’oro dei [leggi]

L’uomo al centro

Bompiani ripubblica “La condizione umana” di André Malraux

di / 21 dicembre 2018

È possibile inventare la vita? Abbellirla, renderla più interessante, strapparle di dosso quel velo di straziante orrore e trasformarla in qualcosa di tollerabile? È possibile costruire la propria identità al [leggi]

Kerouac contro tutti

Goodbye american romance

di / 29 ottobre 2018

Credo che sia giusto concludere questa serie di articoli sull’isolamento del romantico americano con la frattura più significativa della storia letteraria degli Stati Uniti del Novecento: il processo per oscenità [leggi]

News

effe

“effe – Periodico di altre narratività” numero dieci

“effe – Periodico di altre narratività” numero dieci

Archivio