Tutti gli articoli di Giovanni Bitetto

Il limbo del tempo

A proposito di “I vivi e i morti” di Andrea Gentile

di / 27 giugno 2018

Le scritture più interessanti degli ultimi anni ambiscono a ripensare la realtà, a indagarne gli aspetti ontologici. In un presente in cui lo statuto del reale è sfuggente – complice [leggi]

Schiavi del desiderio

“Le stelle cadranno tutte insieme” di Iacopo Barison

di / 12 giugno 2018

La dicitura “giovane scrittore” non è molto lusinghiera, come se il fatto di essere giovane costituisse di per sé una motivazione dello scrivere. Più corretto sarebbe dire “scrittore giovane”, ovvero [leggi]

Immergersi nelle storie

“Dimentica di respirare” di Kareen De Martin Pinter

di / 5 giugno 2018

Impossibile parlate di un romanzo Tunué senza prendere in considerazione l’anima dell’intera collana. Il lavoro di selezione di Vanni Santoni predilige le storie con una lingua solida, ricercata, lontana dalla [leggi]

L’inferno è vuoto,
il mondo è pazzo

A proposito del nuovo romanzo di Giuliano Pesce

di / 29 maggio 2018

C’era un tempo fra i Novanta e i Duemila in cui la letteratura italiana passava una sbornia di narrazioni sopra le righe, esperimenti formali arditi, uso spregiudicato della finzione come [leggi]

La realtà è sopravvalutata

“Cometa” di Gregorio Magini

di / 14 maggio 2018

Da qualche giorno tiene banco – attraverso interventi e riflessioni varie – il dibattito sul fantastico italiano. La categoria di fantastico agisce in modo sotterraneo nella letteratura italiana – basti [leggi]

Il lavoro frammentato

“La gente per bene” di Francesco Dezio

di / 2 maggio 2018

La letteratura industriale vive una storia sotterranea: quando pensi sia sparita si coagula in nuove formazioni, produce ennesime filiazioni. È il caso di Andrea Cisi con La piena e Francesco [leggi]

La lingua del trauma

A proposito di “La carne” di Emma Glass

di / 20 aprile 2018

Il trauma è un motore letterario potente, riviverlo e narrarlo nel corpo del testo è pratica di molti autori. Tuttavia, quando si immagina un trauma, vi sono diversi modi per [leggi]

Avanguardia centroamericana

“Farabeuf o la cronaca di un istante” di Salvador Elizondo

di / 12 aprile 2018

La letteratura sudamericana – e in questo variegato calderone ci metteremo anche il Messico, patria del qui convocato Salvador Elizondo – continua ancora a sembrarci, dopo che quasi dieci anni [leggi]

La favola nera
di Andreas Moster

A proposito di “Siamo vissuti qui dal giorno in cui siamo nati”

di / 26 febbraio 2018

Sorprende Siamo vissuti qui dal giorno in cui siamo nati, romanzo d’esordio del tedesco Andreas Moster – traduttore e redattore in quel di Amburgo – perché in esso vi si [leggi]

News

effe

“effe – Periodico di altra narratività” numero otto

“effe – Periodico di altra narratività” numero otto

Archivio