Per verba

Al mare, al lago, al Valle

di / 7 settembre 2011

Dici per i tavolini, magari, per quell’aria un po’ rétro che non respiri più, a Roma, nemmeno a scovare l’angolino più nascosto del quartiere meno battuto. Dici per la programmazione: [leggi]

Confortevoli minchionerie

di / 22 luglio 2011

“Ciao, sto cercando di affittare il mio monolocale a Parigi per il mese di Agosto. Si trova nel 14 emo [sic],a fianco di rue Daguerre, una via ricca di caffe [leggi]

Verso le 5

di / 10 giugno 2011

A Primavera inoltrata, nel mio ufficio, di colpo il pomeriggio alle 5 cambia la luce. Di taglio, finalmente diretta, rende la pariglia al neon e ne umilia gli effetti, annichilendolo. [leggi]

Venti minuti molto belli

di / 18 maggio 2011

Ho trascorso venti minuti molto belli, smontato da un cocchio che mi ha restituito Cavaliere al senso di me più intimo. In un viale di bianco, di un pomeriggio silente, [leggi]

Copia-Incolla

di / 3 maggio 2011

“Vieni a vedere la mostra?”. Su De Andrè, in Facoltà. Mostra “fotografica”. 12, forse 14 pannelli, allestiti a cuneo ascendente sulla gradinata interna che scalacchiocciolando ti porta dove non serve: [leggi]

Titolo Doppio

di / 19 aprile 2011

Esiste un titolo doppio, nella pretestuosità degli argomenti. Le più volte li si inanella, fino a ineludibile pausa, a mascherare l’assenza di cose da dirsi. Più raramente, a evitare che [leggi]

Fuori Sedia

di / 5 aprile 2011

Perché?! Io capisco se il posto non c’è. Esame, corridoio (cieco, buio e fetido: welcome to Roma Tre), due panche per duecento ragazzi, lo capisco. In fondo è colpa nostra, [leggi]

La macchina diglossica

di / 12 marzo 2011

Non te lo aspetti, no? Di prendere uno strappo in romanesco e ritrovarti in una valle bergamasca. Chiariamo: Son due sorelle / Son molto belle e risiedono/studiano/vivono a Roma. Tu [leggi]

Etichetta

di / 17 febbraio 2011

“Che fine ha fatto la tua etichetta?”. E mi domando sgomento a quale regola del galateo ho contravvenuto incontrandola, la collega: non l’ho salutata? Non le ho ceduto il passo [leggi]

Materico

di / 2 febbraio 2011

C’è chi non ce la fa. Chi proprio non ci riesce, a crescere. E doppiati i quindici anni (con scarto, pure, di un lustro pieno) da quindicenne ancora si comporta. [leggi]

News

effe

“effe – Periodico di altre narratività” numero nove

“effe – Periodico di altre narratività” numero nove

Archivio