Libri

L’horror generazionale di Matteo Grilli

A proposito di “Crocevia di punti morti”

di / 8 giugno 2020

Storicizzata la questione meme come la più importante novità linguistica del decennio – e venuti meno sia i timori degli apocalittici che intravedevano il cupio dissolvi della nostra cultura autoreferenziale, [leggi]

«Living in a Ghost Town»

“In occasione dell’epidemia” di Francesco M. Cataluccio

di / 5 giugno 2020

«Questo libretto è stato scritto prevalentemente in cucina, la stanza dell’appartamento dove, a causa dell’isolamento forzato, sono stato relegato col compito anche di preparare da mangiare». È la frase introduttiva [leggi]

Sedurre per noia

“Passioni” di Henry Green

di / 3 giugno 2020

La borghesia non ama, desidera solo ciò che non può avere. A insegnarcelo sono stati in molti: sicuramente Claude Sautet, che spesso nei suoi film osservò l’intimità della disaffezione alla [leggi]

Il filo d’Arianna del linguaggio

La letteratura ci orienta nel caos del mondo

di / 27 maggio 2020

Persi nel caos del mondo, nel groviglio della società troppo satura d’informazioni in cui oggi viviamo, sono andate smarrite le coordinate necessarie a un orientamento che spieghi e renda intelligibile [leggi]

Il lutto è un sacchetto di biglie vuoto

“Il disagio della sera” di Marieke Lucas Rijneveld

di / 25 maggio 2020

Dopo aver chiuso Il disagio della sera (Nutrimenti, 2019, traduzione di Stefano Musilli), si è grati al libro per averci illustrato due verità. La prima è che i bimbi tristi [leggi]

La proiezione del mondo che è dentro di noi

“Permafrost” di Eva Baltasar

di / 19 maggio 2020

Permafrost di Eva Baltasar (Nottetempo, 2019) è un romanzo viscerale e riflessivo. Un estenuante flusso di coscienza, di pensieri e confessioni, segue il ritmo cantilenante di un “io narrante” emotivamente [leggi]

Le geografie umane di David Szalay

Su “Turbolenza” di David Szalay

di / 18 maggio 2020

Voli intercontinentali, trasferte lampo, coincidenze, scali. Dopo Tutto quello che è un uomo, con Turbolenza (Adelphi, 2020) David Szalay torna a indagare la geografia esistenziale attraverso alcuni dei temi che [leggi]

La sfida immortale
di Osvaldo

“La pianura degli scherzi” di Osvaldo Lamborghini

di / 12 maggio 2020

Di lui si è detto molto. E letto molto poco. Quel poco che ha scagliato come bordi di lametta lungo vent’anni di letteratura. Contenuti a stento nell’astuccio dei suoi quarantacinque. [leggi]

News

effe

“effe – Periodico di altre narratività” numero dieci

“effe – Periodico di altre narratività” numero dieci

Archivio